Vai al contenuto

Dieta Povera di Sodio: la Dieta Iposodica

Spesso, aggiungiamo quantità eccessive di sale ai nostri alimenti per migliorarne il sapore o mangiamo cibi con alti livelli di sodio troppo spesso senza pensare ai potenziali effetti dannosi per la salute di queste abitudini.

I nostri corpi contengono sodio

I fluidi extracellulari contengono circa il 60% del sodio totale.

Quando si mangiano cibi ad alto contenuto di sodio, l’osmolarità del plasma e del fluido extracellulare viene influenzata e si manifesta la sete; bere aumenta il volume del fluido extracellulare.

Un’elevata assunzione di sodio porta ad un aumento della pressione sanguigna nelle persone che sono predisposte all’ipertensione.

La cellulite e i depositi di grasso localizzati sono legati all’eccesso di sodio, che è una delle principali cause di queste condizioni. Tra 575 e 3500 mg di farmaco è la dose giornaliera raccomandata.

Diete povere di sodio e ricche di sapore …

Ma possiamo adottare una dieta che limiti l’assunzione di sodio soddisfacendo allo stesso tempo il palato?

Applica queste 4 semplici regole per limitare l’assunzione di sodio:

  • L’uso di sali di sodio ridotti è un ottimo modo per ridurre il sodio (o usare il sale) nella tua dieta.
  • Limita la quantità di sale che viene aggiunta agli alimenti, come salsicce, formaggi e in generale agli alimenti che contengono molto sale
  • Aumentare l’assunzione di frutta e verdura è importante per una dieta sana
  • Si consiglia acqua a basso contenuto di sodio
  • Sapere di più sul “gusto” può aiutarti a cucinare ricette più sane che contengono meno sodio.

Ogni alimento è costituito da elementi gustativi, sostanze che ne determinano la qualità, come dolcezza, acidità, sapidità e amarezza. Puoi ottenere piatti gustosi anche a basso contenuto di sodio usandoli in combinazione o aggiungendo altri ingredienti alla ricetta.

Per rendere la cucina a basso contenuto di sodio “gustosa”, introdurre ingredienti o aromi aspri o amari o aggiungere spezie (che combinano acido e amaro con ingredienti leggermente irritanti) per migliorare il sapore naturale dei cibi.

L’acidità dei pomodori, ad esempio, li rende un condimento ideale per stufati e brasati. Insalate e carne alla griglia trarranno beneficio da qualche goccia di limone.

Le verdure bollite o stufate saranno ottime con aceto balsamico o di vino. Inoltre, è meglio evitare di utilizzare prodotti dolci in cucina poiché tendono ad ammorbidire e smorzare i sapori naturali.

Torna a Dimagrire-Facile.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.