Dieta dell’Orologio: Come Funziona, Cos’è e Menù Settimanale

È stato dimostrato che mangiare entro 12 ore dal pasto ti mantiene in salute.

Dovresti mangiare sano tutto il giorno per mantenere il tuo peso. Ecco perché:

Uno studio condotto alcuni anni fa dai ricercatori del Salk Institute di San Diego ha ispirato la dieta dell’orologio.

Pubblicati su Cell Metabolism, i risultati dello studio indicano che seguire la dieta dell’orologio può aiutare a perdere peso.

Secondo gli esperti, mangiare gli stessi pasti alla stessa ora ogni giorno aiuterà a ridurre la probabilità di sviluppare chili in più.

Lo studio in questione ha suggerito un intervallo di 12 ore tra la colazione e la cena.

Una buona regola pratica è cenare entro le 19 se mangi il tuo primo pasto alle 7.

Daremo un’occhiata più da vicino a come funziona la dieta dell’orologio dopo che gli studi hanno dimostrato che mangiare al momento giusto influisce sul ritmo circadiano del corpo.

Anche l’insulina e la grelina svolgono un ruolo importante nella regolazione della fame e della sazietà.

UNA GUIDA ALLE RICETTE DELLA FESTA


La dieta dell’orologio enfatizza i carboidrati complessi come l’orzo e l’avena come primo pasto della giornata.

Rispetto a quelli raffinati, i nuovi danno più energia e si saziano meglio. Inoltre sono metabolizzati più efficacemente al mattino, perché il metabolismo trasforma il cibo che mangi in energia e brucia di più ».

Per garantire che un pasto sia equilibrato, devono essere presenti proteine, grassi sani e fibre. La nutrizionista Valentina Schir dice che mescolandoli insieme si prova un maggiore senso di sazietà, che tiene sotto controllo gli attacchi di fame nelle ore successive.

Quali sono i cibi buoni per fare uno spuntino?


SÌ ai latticini a basso contenuto di grassi, a basso contenuto di zuccheri e a basso contenuto di grassi che fanno bene alla salute. Piuttosto che consumare cibo spazzatura, opta per le noci, che contengono antiossidanti e sostanze nutritive.

Pertanto, le noci, ad esempio, aumentano la serotonina e la melatonina, gli ormoni associati all’appetito.

La frutta fresca di stagione, d’altra parte, fornisce nutrienti come i carboidrati che vengono assorbiti facilmente.

RICETTE CENA E PRANZO


A pranzo bevo un bicchiere d’acqua e mangio una ciotola di riso e germogli integrali con una porzione di verdure di stagione.

Secondo l’esperto, il pasto modulerà l’insulina, l’ormone che stimola l’appetito, il che significa più sazietà, più energia e una minore possibilità di cedere agli spuntini dopo il pasto.

Per favorire un buon riposo notturno, il pasto serale deve essere leggero e digeribile in modo da essere consumato entro 12 ore dalla colazione.

Il rilascio di ormoni come grelina e leptina durante il sonno è importante per la regolazione dell’appetito, che è regolato dal sonno. A cena, includi verdure fresche di stagione, uova o latticini con proteine ​​del pesce, in particolare pesce azzurro.

Quando si parla di aromi, l’esperto consiglia l’olio extravergine di oliva perché contiene polifenoli che fanno bene al metabolismo. Oltre ad avere un buon sapore, le spezie e le erbe aromatiche possono aiutarti a ridurre l’assunzione di sale.

Torna a Dimagrire-Facile.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *