Dieta Genetica del DNA: Cos’è e Funziona Davvero?

Le diete genetiche, chiamate anche diete del DNA, si concentrano sulla perdita di peso attraverso analisi metaboliche.

I campioni di saliva vengono utilizzati per classificare le persone in quattro diverse categorie.

Una determinazione della composizione corporea fornisce informazioni sul modo in cui i grassi, le proteine ​​e i carboidrati vengono utilizzati dal corpo.

Genetica Nutrizionale


Le diete genetiche appartengono al campo emergente della nutrigenetica, che guarda al modo in cui la nutrizione è correlata alla genetica. Questo studio esamina in particolare il legame tra geni e malattie legate al cibo.

Utilizzando un campione di saliva, la dieta genetica consente l’analisi dei geni metabolici e delle loro interazioni. Questi risultati dovrebbero consentire l’identificazione delle predisposizioni genetiche.
Possiamo identificare quattro meta-tipi sulla base di questi dati.

Meta-tipi

I grassi e le proteine ​​sono ben assimilati dal Meta-Tipo Beta (). Alla luce di ciò, si consiglia una dieta povera di carboidrati.
Gli alimenti ricchi di proteine ​​sono assimilati al meglio dal Meta-tipo Alpha. È essenziale una riduzione della proporzione di cibi ricchi di carboidrati e grassi.
I meta-tipi Omega () sono bravi ad assimilare carboidrati e grassi. Si consiglia di ridurre il consumo di alimenti ricchi di proteine ​​in questo tipo.
L’assimilazione dei carboidrati è un punto forte del Meta-tipo Gamma. Gli alimenti ricchi di proteine ​​e grassi dovrebbero essere ridotti in questo tipo di dieta.

I meta-tipi dovrebbero anche essere in grado di dirci quali tipi di sport sono adatti dato il piano nutrizionale personalizzato determinato dall’analisi. Le varianti sportive associate a ciascun meta-tipo sono ordinate in base alla loro resistenza e velocità, oltre al loro dispendio calorico.

Dicono gli Scienziati..


Inoltre, la scienza mostra anche che non esiste alcuna connessione tra genetica e variazione di peso. I test genetici sono costosi e limitati a pochi geni.
Secondo il GFH, circa sette volte più interpretazioni errate o sovrainterpretazioni potrebbero essere il risultato dei test genetici rispetto al beneficio pubblicizzato.

Die Deutsche Gesellschaft für Humangenetik (GfH)


Ad esempio, se i risultati non vengono classificati correttamente, potrebbe verificarsi una carenza di nutrienti. Se sei interessato a provare una dieta genetica, dovresti prima parlare con un nutrizionista. La maggior parte delle persone è raramente in grado di perdere peso con l’aiuto di una dieta in modo sano e duraturo. È meglio cambiare la tua dieta gradualmente nel tempo.

Le diete basate sulla genetica funzionano davvero?


La perdita di peso dipende sia dalla motivazione che dalla genetica. Dopo tutto, la motivazione è ciò che determina se hai successo o meno. Se le persone sentono che le raccomandazioni si applicano direttamente a loro, come nella dieta genetica, è spesso più facile per loro apportare modifiche.

Sembra esserci poca differenza tra i suggerimenti basati su test genetici e quelli basati su esami del sangue o abitudini alimentari passate. Per chi cerca di spendere meno, ci sono anche altri concetti tra cui scegliere.

Torna a Dimagrire Facile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *