Vai al contenuto

Lo Iodio Fa Dimagrire? Possibili Rischi e Ruolo della Tiroide

Chimicamente, gli ormoni tiroidei contengono iodio.

In particolare, gli ormoni tiroidei possono funzionare e avere una struttura caratteristica in virtù dei loro atomi di iodio.

È un peccato che la carenza di iodio sia ancora prevalente in molte parti del mondo. Questa condizione si verifica quando la ghiandola tiroidea si ingrandisce.

Come risultato di questa condizione, gli individui spesso sperimentano uno sviluppo fisico e mentale ritardato, chiamato cretinismo.

È evidente dalle numerose campagne di screening sponsorizzate da organizzazioni sanitarie e da alcune misure di sanità pubblica condotte da vari stati del mondo quanto lo iodio e gli ormoni tiroidei siano critici per il corretto sviluppo di un feto e per supportare una funzione metabolica ottimale, Italia compresa.

Oltre alle implicazioni cliniche, gli ormoni tiroidei e lo iodio hanno un effetto diretto sul metabolismo, il che li rende un argomento intrigante anche per gli esperti di dimagrimento.

Informazioni utili

Cosa includere nella dieta e quanto iodio dovresti assumere ogni giorno, si consiglia di assumere 150 microgrammi (mcg) di iodio per supportare una corretta funzione tiroidea.

In effetti, puoi soddisfare questo requisito durante la gravidanza e l’allattamento fino a 200 mcg al giorno.

Nonostante questa quantità apparentemente ridotta e la facilità di soddisfazione, la carenza subclinica è ancora estrema in Europa, così come in Italia. Per compensare eventuali carenze, il sale iodato è diventato costantemente un’alternativa popolare da decenni.

I seguenti cibi e bevande contengono anche livelli apprezzabili di iodio all’interno di una dieta sana ed equilibrata:

  • Produzione lattiero-casearia fino a 30 mcg di lattosio per 100 grammi;
  • La quantità media di potassio per 100 g di uovo è di 70 mcg;
  • Contiene 150 mcg per etto di pesce, soprattutto pesce azzurro.
  • Il numero massimo giornaliero di etti di crostacei è di 300 mcg.
  • Alghe che possono essere mangiate.

Funzione metabolica della tiroide

Teoria metabolica e perdita di peso – Iodio, tiroide, metabolismo.

Gli ormoni tiroidei sono tipicamente sintetizzati con lo iodio come fattore limitante. Le carenze di iodio, anche quelle apparentemente marginali clinicamente significative, comprometteranno la sintesi degli ormoni tiroidei, e quindi la loro funzione.

Diverse funzioni degli organi possono essere influenzate, così come funzioni fisiologiche come il metabolismo e il peso.

È importante descrivere alcune funzioni degli ormoni tiroidei per capire come una carenza di minerali possa influire sul peso corporeo e sulla forma fisica. L’ipotiroidismo può influenzare:

  • Promuovere l’ossidazione dei grassi migliorando il metabolismo mitocondriale;
  • Migliorare l’efficienza dei processi ossidativi inducendo l’espressione degli enzimi della catena respiratoria;
  • Il tasso metabolico è aumentato anche quando i soggetti sono a riposo;
  • Aumenta il metabolismo nei muscoli e in altri tessuti;
  • Capacità dei tessuti periferici di assorbire e utilizzare il glucosio;
  • Attivare la lipolisi, cioè il processo di scomposizione dei grassi;
  • La lipogenesi, la creazione di nuovo grasso corporeo, è inibita;
  • Ridurre l’appetito influenzando il sistema nervoso centrale;
  • Induce la termogenesi disaccoppiando l’espressione delle proteine ​​per supportare la funzione cardiovascolare e la vascolarizzazione periferica.
  • L’imbrunimento del tessuto adiposo è il processo di trasformazione del tessuto adiposo bianco in marrone, che è un grasso più metabolicamente attivo.

Integratori che contengono iodio


Dall’introduzione del sale iodato, che era prontamente disponibile, la profilassi con iodio è stata fortemente sostenuta; tuttavia, a volte – soprattutto per supportare le funzioni tiroidee come in condizioni di stress fisico e psicologico – vengono utilizzati integratori di iodio.

I tradizionali integratori vitaminici e minerali, come i multivitaminici e i multiminerali, di solito contengono anche altri minerali, con lo iodio che raramente supera il 100% della RDA giornaliera. Se la tua ghiandola tiroidea è stata colpita dall’ipotiroidismo, sarebbe utile assumere selenio e iodio per migliorare il metabolismo degli ormoni tiroidei.

Aumento della concentrazione di iodio


Spesso danneggiamo il nostro corpo attraverso tentativi inadeguati di aumentare l’attività tiroidea per perdere peso invece di migliorare la nostra composizione corporea.

Torna a Dimagrire-Facile.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.