Emorroidi Dieta e Alimentazione: Cosa Mangiare e Esempi

In questo articolo parleremo dei principi generali della nutrizione per le emorroidi.

Infatti, la malattia emorroidaria richiede un’alimentazione speciale per mantenere la corretta attività del tubo digerente, quindi sarà necessario:

  • Mantenere un livello sufficiente di idratazione;
  • È importante consumare quantità adeguate di fibra, che facilita il transito gastrointestinale.

Per ridurre l’infiammazione locale, è essenziale:

  • Limitare la quantità di grassi nella dieta quotidiana al 30% dell’apporto calorico giornaliero;
  • Gli zuccheri possono causare diarrea e aumento di peso, quindi si consiglia di ridurre il consumo;
  • Le spezie e le salse piccanti dovrebbero essere evitate.

Alimenti da evitare per le emorroidi

  • Grassi idrogenati presenti in alimenti come margarina, dolci confezionati e oli raffinati;
  • Burro, strutto, strutto, panna, ecc. Sono buone fonti di grassi saturi.
  • Una varietà di salse, tra cui maionese, ketchup, salsa barbecue, senape, ecc.
  • Particolarmente infiammatoria è la capsaicina presente nel peperoncino, che stimola le mucose aumentando la sensibilità al dolore. In particolare, il curry, i semi di senape e la paprika contengono la capsaicina che ha un effetto irritante sulle mucose.
  • I sintomi della patologia emorroidaria della mucosa anale che già colpisce la mucosa potrebbero peggiorare con il peggioramento dell’infiammazione e del bruciore;
  • Vino e birra e altre bevande alcoliche;
  • Le suddette salsicce, mortadella, salame, cotechino, zampone, ecc., Nonché fauna selvatica;
  • Fare attenzione con il caffè e altre bevande ad alto contenuto di caffeina (ad es. Bevande energetiche), poiché possono aggravare l’irritazione anale e portare a diarrea;


Dovresti evitare cibi salati (come salsicce, cibi in scatola), poiché il sodio causa ritenzione idrica e aggrava la stitichezza.

Inoltre, mangiare cibi molto salati può influire negativamente sul sistema cardiovascolare, provocando un aumento della pressione sanguigna che a sua volta provoca infiammazione e dilatazione dei vasi emorroidali, aumentando così il rischio di sindrome.

Quali Cibi dovrei evitare se ho le Emorroidi?

  • Patate
  • Carote
  • Limoni
  • Riso
  • Banane

A causa dei loro componenti non digeribili, questi alimenti possono causare stitichezza perché provocano la distensione della parete del colon.

Cosa Posso Mangiare con le Emorroidi?

Almeno una porzione di verdure crude o cotte dovrebbe essere di stagione.

Le verdure a foglia verde (ad esempio lattuga, spinaci, broccoli, cavolfiori, cavoli) possono essere consumate cotte o al vapore, sebbene anche zucchine, melanzane e carciofi siano un’ottima scelta.

Come complemento al sale, le verdure possono essere consumate anche come zuppe, puree o salse.

Possono essere aromatizzati con 1-2 cucchiai di Grana Padano DOP grattugiato al posto del sale.

Poiché il formaggio è ottenuto da latte parzialmente decimato, a causa della lavorazione a cui è sottoposto, contiene una percentuale di grasso inferiore rispetto al latte intero.

Oltre al suo valore nutritivo, il Grana Padano DOP contiene 9 aminoacidi essenziali, ed è naturale senza lattosio, offrendo a tutti i benefici del latte.

Può essere utilizzato per aumentare l’assunzione giornaliera di proteine, che può aiutare a prevenire molte malattie croniche. Occasionalmente, gli integratori di fibre possono essere utilizzati per l’integrazione (questo deve essere discusso con il medico);

La frutta cruda e quella cotta sono entrambe adatte al consumo umano.

Se vuoi prevenire la stitichezza, usa i kiwi con il limone o le pere e le prugne con il succo di mela.

Scegli anche mirtilli e frutti rossi, che contengono antociani che aiutano a rafforzare le vene.

Se il frutto è commestibile e ben lavato, va mangiato con la sua buccia;

Grani vari, sia raffinati che integrali, si alternano a quelli raffinati. È particolarmente importante aumentare l’assunzione giornaliera di fibre attraverso la crusca di frumento, la crusca di riso e il riso integrale;

Legumi o lenticchie, passati al consumo o centrifugati;

Si consiglia di consumare pesce almeno due volte a settimana, preferibilmente al vapore o al forno;
Latte fermentato come lo yogurt. Sul mercato sono disponibili anche preparati che contengono fermentazione lattica;

Per condire i piatti, utilizzare olio d’oliva a crudo e aggiungerne un cucchiaio quanto basta per mantenerne la giusta quantità;

Si consiglia di consumare almeno 1,5-2 litri di acqua ogni giorno, preferibilmente povera di sali minerali. Oltre al brodo non zuccherato e alle tisane, puoi ottenere l’assunzione giornaliera di liquidi necessaria anche bevendo bevande non zuccherate.

Sindrome Emorroidaria – che cos’è?


Oltre a sfinteri, nervi, mucose e pelle, le emorroidi svolgono un ruolo fondamentale nella continenza fecale a causa del loro ricco plesso fibrovascolare al di sotto della mucosa del canale anale.

I sintomi della sindrome o della malattia emorroidaria includono emorroidi infiammate, gonfie e dolorose.

Torna a Dimagrire Facile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *