Vai al contenuto

Dieta per Stipsi: Cosa Mangiare, Menu e Alimenti

Se i movimenti intestinali sono meno di tre volte alla settimana, allora siamo in presenza di costipazione;

Il sintomo della diminuzione dell’evacuazione può anche essere correlato a un altro sintomo, come dolore addominale, meteorismo, gonfiore e difficoltà di espulsione di feci dure e disidratate e la sensazione che l’evacuazione sia incompleta.

La condizione della sindrome dell’intestino irritabile può anche causare stitichezza, che di solito si verifica secondo un programma alternativo in cui la stitichezza si alterna alla diarrea.

Alcuni fattori sono inevitabili e quindi non possono essere modificati, ma per la maggior parte delle persone, mangiare bene, vivere uno stile di vita attivo e riconoscere e gestire lo stress può aiutare a regolare i movimenti intestinali.

Le precauzioni dietetiche, i lassativi o il forte dolore o gonfiore addominale richiedono di consultare il medico se non sono sufficienti. La stitichezza non richiede di escludere determinati alimenti dalla dieta, quindi non sentirti obbligato a limitare eccessivamente la tua dieta.

I cambiamenti nella dieta che includono cibi specifici possono, tuttavia, aiutare a migliorare la funzione intestinale.

SUGGERIMENTI ALIMENTARI E CIBI CONSENTITI

L’acqua dovrebbe costituire almeno 1,5-2 litri del nostro apporto di liquidi giornaliero (+ brodo o tisane vanno bene).

Ogni pasto dovrebbe includere almeno una porzione di verdure, crude o cotte. Le verdure che sono migliori al vapore o bollite includono broccoli, zucchine, cavolfiori, fagiolini, melanzane e carciofi.

Le alternative alle verdure consigliate includono mintroni o purea. Gli integratori di fibre in polvere, disponibili sul mercato, a volte possono essere utilizzati per aumentare l’assunzione di fibre.

Frutta. Mi piacciono di più i kiwi (soprattutto al mattino quando ho fame), le pere, i fichi, le albicocche e le prugne. Si consiglia di togliere la buccia (ben lavata) prima di mangiare la frutta. Utile anche la frutta cotta.

I prodotti integrali (pane, pasta, riso) si alternano a cereali raffinati.

Sono ammessi legumi passati o centrifugati.

Per condire cibi con estrema moderazione con olio extra vergine di oliva, aggiungere un cucchiaino di olio extra vergine di oliva.

Puoi anche far fermentare il latte per fare lo yogurt. Alcuni preparati in commercio includono anche le fermentazioni intestinali, che hanno dimostrato di avere un ruolo importante nel promuovere la funzione intestinale.

Per il primo piatto e le passate di verdura utilizzate il Grana Padano DOP al posto del sale.

RESPONSABILITÀ MODERATA PER GLI ALIMENTI


Nella tua dieta, evita cibi che contengono sostanze non digeribili, che ingrandiscono le pareti del colon, interferendo con i movimenti necessari per spostare i rifiuti nella parte inferiore dell’intestino dove si formano le feci.

  • La patata
  • La carota
  • agrumi
  • Il riso
  • La banana

SINTESI E METERORISMO


Un aumento temporaneo del meteorismo può essere causato da un aumento del consumo di fibre (frutta, verdura, cibi integrali). Anche se questo effetto non durerà a lungo, scomparirà presto. Seguendo le istruzioni fornite nella scheda dettagliata si ridurrà il meteorismo causato dal consumo di fibra.

RACCOMANDAZIONI GENERALI RELATIVE ALLA DIETA

  • La fibra deve essere assunta in quantità adeguate.
  • Assicurati di bere abbastanza acqua.
  • Mantieni una dieta sana.

Entrambi i capitoli forniscono cibi che dovrebbero essere consumati con moderazione, così come quelli che dovrebbero essere consumati se si riscontra una particolare patologia.

Anche se è importante essere sicuri di consumare la giusta dose (porzione) di alimenti, sia giornaliera che settimanale, se si vuole ottenere una dieta sana ed equilibrata.

La dieta di una persona deve rispettare il suo bilancio energetico per non aumentare il rischio di sovrappeso, obesità o malnutrizione. Ciò garantisce che l’energia immessa sia pari a quella spesa.

REGOLAMENTI

La quantità consigliata di esercizio aerobico è di 30-40 minuti al giorno (camminata, pedalata, nuoto) e l’allenamento della forza è di tre giorni alla settimana.

Per allenare l’intestino a funzionare secondo un programma ben definito, prova ad usare il bagno regolarmente, magari subito dopo aver mangiato uno dei tuoi pasti principali.

Evitare di saltare i pasti e masticare lentamente per evitare l’ingestione di aria che può causare gonfiore o aerofagia.

Lo yoga e la danza sono esempi di attività rilassanti che possono essere godute.

Torna a Dimagrire-Facile.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.