Vai al contenuto

Dieta per Glicemia Alta e Colesterolo: Alimenti e Menù Settimanale

È ben noto a coloro che soffrono di diabete che il mantenimento di livelli di zucchero sani nel sangue è essenziale per prevenire le complicazioni di questa malattia.

La glicemia alta può essere gestita e il diabete prevenuto con una dieta sana.

Sebbene non si possa ignorare il suo ruolo cruciale anche quando si cerca di controllare i livelli di zucchero nel sangue con i farmaci, è essenziale tenere queste variabili importanti in considerazione.

Non ci sono regole complicate da seguire quando si tratta di seguire questi principi.

È possibile che questi miti siano falsi (ad esempio, l’idea che le persone con alti livelli di zucchero nel sangue non possano assolutamente mangiare frutta). Ricorda, il caso di ogni individuo deve essere considerato unico.

Un esperto di nutrizione può consigliare la dieta migliore per chi convive con il diabete, quindi prima di iniziare qualsiasi dieta è importante consultare un esperto.

Opzioni Dietetiche con un Indice Glicemico Basso

Gli alimenti a più basso indice glicemico includono riso integrale e bianco, pasta all’uovo, orzo perlato, fagioli, ceci, lenticchie, cracker, avena, bastoncini di crusca, yogurt, arachidi, carote e persino vari frutti.

Si considerano gli alimenti a indice glicemico medio, che vanno da 51 a 69.

Ad esempio, spaghetti, lasagne, cuscus, riso basmati, grano saraceno, gnocchi di patate, pane di segale, grissini, barrette di cereali, biscotti secchi, pasta frolla, patatine fritte, piselli , zucca e alcuni frutti.

Gli alimenti con un indice glicemico elevato (superiore a 70) includono riso polacco e soffiato, pasta di riso, patate lesse, pizza, cornflakes e scaglie di cioccolato, pane integrale, popcorn, olio e miele senza glutine, nonché alcune varietà di frutta.

Abbassare lo Zucchero nel Sangue Attraverso la Dieta

Sebbene l’abbassamento della glicemia si basi su principi generali, si basa anche su approcci specifici.

In primo luogo, dovresti sapere che la gestione e la prevenzione del diabete seguono gli stessi principi. Per rimanere il più in salute possibile, è necessario seguire una dieta che permetta di mantenere un peso normale e, se necessario, dimagrire.

Oltre a limitare il consumo di alcol, dovresti anche moderare il consumo di caffeina: se aumenta il rischio di mangiare troppo o troppo poco, aumenta anche la probabilità di mal di testa.

Si consiglia invece di assumere fibre, che si trovano ad esempio negli alimenti integrali.

Inoltre, la dieta dovrebbe avere un carico glicemico sufficientemente basso per ridurre la glicemia. Il contenuto di carboidrati di un pasto determina l’effetto sulla glicemia di quel pasto.

L’indice glicemico viene calcolato da un punto di vista pratico utilizzando un’altra variabile con cui è più probabile che tu abbia familiarità: il contenuto di carboidrati.

Questo è il risultato della quantità di carboidrati presenti in un alimento che produce un aumento della glicemia rispetto alla stessa quantità di carboidrati presenti in un alimento nutrizionalmente equivalente.

A differenza del pane bianco corrispondente a 50 grammi di carboidrati, i fagioli secchi corrispondono a un indice glicemico inferiore rispetto a 50 grammi di carboidrati del pane bianco.

Dieta Ipocalorica per Colesterolo Alto o Zucchero nel Sangue

Per chi soffre di diabete, una dieta ad alto contenuto di zucchero nel sangue e colesterolo alto dovrebbe essere seguita contemporaneamente.

I diabetici non devono preoccuparsi esclusivamente del controllo della glicemia, poiché la malattia comporta anche rischi per la salute cardiovascolare.

Esiste un’associazione tra pressione alta ed eccessi di trigliceridi e colesterolo LDL (quelli che mettono a rischio malattie cardiovascolari) e livelli troppo bassi di colesterolo HDL (del tipo consigliato per non scendere al di sotto di un livello minimo considerato buono).

Oltre ai consigli che ti ho già dato sulla glicemia alta, ecco alcuni altri trucchi per gestire gli altri tuoi parametri:

Tieni sotto controllo la pressione sanguigna limitando il consumo di sale;

  • Assumere quantità adeguate di omega 3: è il tuo più forte alleato contro i trigliceridi alti; alcuni tipi di pesce, tra cui salmone, sgombro, aringa e sardine, ne contengono quantità elevate;
  • Il consumo di grassi saturi di origine animale dovrebbe essere limitato e dovrebbero essere evitati i grassi trans di origine idrogenata (presenti in alcuni prodotti da forno e margarina).

Questi grassi sono responsabili dell’aumento del colesterolo LDL e non sono raccomandati contro l’ipertensione. Se vuoi evitare di esagerare, non consumare cibi ricchi di colesterolo, come uova, crostacei e molluschi.

Quali Frutti ti Fanno Bene e Quali ti Fanno Male

Per capire meglio quali frutti mangiare ed evitare, iniziamo con quali varietà sono consentite nella dieta per la glicemia alta.

Quando si tratta di questo, le mele non sono incluse nelle varietà consentite, come spesso si dice.

Nella lista dei frutti a basso indice glicemico sono comprese le mele, ma lo sono anche arance e mandarini, albicocche, fragole, ciliegie e uva bianca.

Anche la marmellata e i succhi d’arancia nel seguente elenco hanno un indice glicemico basso e possono essere inclusi nella dieta di chi ha un alto livello di zucchero nel sangue.

Va bene consumare moderatamente alcol: un po ‘va bene.

Torna a Dimagrire-Facile.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.