Dieta Idrica Cosa Mangiare: Menù Settimanale

Le diete idriche (anche dette diete liquide) composte da cibi liquidi possono essere seguite da chiunque, ma non sono consigliate per un periodo prolungato.

In questo articolo parleremo di tutto ciò che devi sapere al riguardo e di cosa mangiare per sostenerlo in modo semplice.

Le diete liquide hanno lo scopo di sostituire i cibi solidi con liquidi, come zuppe centrifugate, frullati e frullati. La dieta consente anche tisane, infusi e tè, purché non zuccherati.

Ci sono molte celebrità che credono in questa dieta, come Miranda Kerr, Salma Hayek e Gwyneth Paltrow, ma ha bisogno di alcune raccomandazioni:
Tanto per cominciare non può essere osservato da tutti, quindi deve essere eseguito entro un determinato periodo di tempo e secondo regole specifiche, come vedremo tra poco.

Dal momento che ha un menu liquido, zuppe, zuppe, creme vegetariane, frullati e centrifugati e yogurt sono per lo più nel menu. I gusti personali possono influenzare se predilige frutta o verdura. Oltre a cibi solidi e fibre, alcune varianti includono una piccola porzione di solidi o semi-solidi, preferibilmente consumati a cena.

Cosa Mangiare nella Dieta Idrica?


I primi 2-3 giorni sono trascorsi a consumare liquidi seguiti da una fase di stabilizzazione di 4 giorni in cui i solidi vengono consumati in piccole quantità.

Prossimamente daremo uno sguardo al menù dei primi due giorni ea quelli dei restanti 2 giorni.
Il cibo liquido viene consumato per un massimo di 2-3 giorni, seguito da una fase di mantenimento di circa 4 giorni, durante il quale il cibo solido viene consumato in piccole quantità.

Prossimamente daremo uno sguardo al menù dei primi due giorni ea quelli dei restanti 2 giorni.

Perché e quando fare una dieta liquida


Successivamente, dobbiamo parlare delle condizioni in cui può essere fatto, nonché della durata.
Diete di questo tipo sono normalmente consigliate solo per 2 o 3 settimane, seguite da 4 settimane di mantenimento.

Menù Settimanale e Giornata Tipo


Il menù seguente è un’illustrazione di ciò che dovreste richiedere per la prima fase, che vi ricordiamo dovrebbe durare non più di tre giorni.

Prima colazione:
Il succo di frutta appena spremuto, preferibilmente arancia o pompelmo, dovrebbe essere preferibilmente non zuccherato. Se non ti piace il sapore dell’arancia o del pompelmo, prova una tisana non zuccherata o un infuso.

Merenda:
In generale, i frullati di frutta in qualsiasi forma (escluse banane e albicocche) non sono zuccherati e si consumano al meglio a temperatura ambiente.

Pranzo:
È possibile mangiare una miscela di frutta e verdura come una purea o una polpa, purché le verdure che scegli siano a foglia verde (non patate, fagioli o pasta) e tisane, come il finocchio o l’anice.


Merenda:
Se vuoi mantenere le cose semplici, combina il succo di frutta (idealmente arancia, ananas o pesca) con succo di verdura o un frullato di frutta con un po ‘di latte.

Cena:
Zuppa verde con pollo o pesce e 120 grammi di verdure.

Cosa ha da offrire la dieta liquida e suoi svantaggi

Vantaggi della Dieta Liquida

Puoi disintossicare e dimagrire con questa dieta liquida purificante. Aiuta a rimuovere le tossine e i rifiuti dal tuo corpo.
Puoi ripeterlo tutte le volte che vuoi.
Se riesci a farlo solo per tre giorni consecutivi, puoi perdere 2-3 chili in pochi giorni.

Svantaggi della Dieta Liquida

Una dieta nutrizionalmente squilibrata, priva di calorie, carboidrati, sali, vitamine e fibre, quindi non soddisfa i bisogni dell’organismo.

Alla luce di ciò, è obbligatorio non seguirlo per più di tre giorni.

Torna a Dimagrire Facile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *