Dieta ed esami del sangue

person injecting syringe

Mantenersi in forma è assai importante, e talvolta perdere chili risulta un’impresa, dobbiamo ricordarci che gli esami del sangue sono lo specchio della nostra salute e ci aiutano ad avere una visuale chiara delle carenze e problematiche che il nostro organismo incontra.


Vediamo quindi nello specifico come gli esami del sangue possano darci un’idea di come impostare una dieta migliore per facilitare la perdita di peso.

Esami del sangue per la direzione giusta

Non mettere a rischio la propria salute, questo è il messaggio più importante quando si decide di intraprendere un percorso di dimagrimento.
opportuno quindi effettuare tutti controlli dovuti, specialmente se si soffre di qualche problematica da lungo tempo; trtamite un semplice prelievo sarà possibile con l’aiuto del medico curante, individuare i propri punti deboli.

Individuare la dieta – quali test aiutano ?


Tra i primi test da effettuare quando si chiede la prescrizione dell’esame del sangue p l’emocromo completo e la sideremia, che va a testare lo stato generico del nostro organismo, individuando le diverse carenze o eccedenze di alcuni valori riconducibili alla dieta corretta.

In tal maniera sarà piuttosto facile individuare dove stiamo sbagliando, e da lì in poi sarà facile impostare la nuova dieta per il percorso dimagrante.

Alti valori che vengono controllati, assai importanti sono:

  • Glicemia: che indica il valore di zuccheri presenti nel sangue
  • Insulinemia: identifica la quantità d’insulina presente nel sangue
  • Emoglobina glicata: indica la quantità di glucosio presente nel sangue

Accorgimenti per la salute del nostro organismo


Ogni alimento che introduciamo in qualche modo va a interagire con il nostro organismo e di conseguenza può risultare in un aumento di peso e sballi di pressione, umore ecc.

Una sana alimentazione e una dieta equilibrata, con l’aiuto di qualche integratore naturale è tutto ciò che serve per ristabilire l’organismo.

Durante questo periodo è facile lasciarsi andare, ma è assai importante tenere d’occhio i valori sanguigni, considerando un analisi del sangue almeno una volta all’anno per controllare che tutto sia in ordine e il nostro stato di salute non compromesso.

Lo stato di salute del nostro organismo è piuttosto facile da monitorare grazie a tutte le nuove tecnologie d’indagine clinica.
Tra gli altri test che ci aiutano a comprendere il nostro stato di salute alimentare, ricordiamo anche l’analisi delle urine e delle feci.

Queste due analisi possono essere d’aiuto a comprendere meglio cosa digeriamo e cosa non digeriamo; se i nostri reni funzionano bene e se sono in grado di supportare un buon processo di dimagrimento senza alcuna problematica.

Un buon esempio, se trovassimo un’alta concentrazione di corpi chetonici nelle urine, è un buon motivo per rivalutare la propri dieta
Non dovrebbero infatti essere presenti.
Indicano nella maggior parte dei casi una dieta troppo ricca di carni rosse, a questo punto sarà opportuno un cambio di rotta per la depurazione dell’organismo e conseguentemente del sangue.

Esami del sangue: prima di farli

Come abbiamo detto, gli esami del sangue svolgono una posizione chiave nell’individuare quale dieta è più adatta; vi sono un paio di accorgimenti da tenere in considerazione in merito al momento del prelievo.

Il corretto comportamento da seguire prima di andare a fare un esame del sangue ha un impatto decisivo sui risultati delle analisi.
Ecco perchè ci sono una serie di accorgimenti da seguire per colore che si apprestano dal medico per l’analisi.

Sarà essenziale praticare il digiuno per 8-14 ore prima di recarsi al prelievo, con la sola possibilità di bere acqua. In tal maniera sarà possibile ottenere delle analisi pulite e avere una visione più chiara.
Evitare sostanze eccitanti come caffè, the e alcool che andrebbero a sballare i risultati.
In generale è da considerare che ogni nostro comportamento va a modificare il nostro stato si salute e nel caso delle analisi sanguigne è bene non avere comportamenti alimentari che vanno a invalidare le analisi o renderle inaccurate rispetto al vostro normale stato di benessere.

Ricordate quindi, se dovete fare le analisi del sangue per riconsiderare la vostra dieta, il digiuno, gli stimolanti e un’attività fisica intensa il giorno prima di vedere il medico sono da evitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *